Articolo in evidenza

Si può fare arte con le foto?

Ed ecco qui una domanda che molti si pongono e mi pongono, una domanda il cui fondamento in realtà non fa altro sempre e comunque di sfuggirmi. Per quale motivo fai ci si dovrebbe porre il dubbio se una fotografia sia o meno arte? Certo che è arte! Di sicuro non è arte la fotografia che si scatta a fini commerciali a un interno di una casa per venderla, oppure a questo o quel nostro amico rispetto ai quali però non si ha alcuna finalità artistica.

Insomma, non basta inquadrare un qualsiasi soggetto o oggetto e premere il pulsante di scatto per ottenere una fotografia artistica; anzi, è ben più probabile che si ottenga qui e in molti altri casi solo e soltanto uno sputo di foto. Una roba sfocata che con il concetto di arte non ha proprio nulla a che fare, sia ben chiaro e vi rimanga impressa in mente questa cosa, perché è importante anche qui in questa sede e ai fini del nostro discorso.

Continua a leggere

Articolo in evidenza

Quanto conta la fotografia fuori dall’Italia?

Ci sono molti Paesi nei quali la fotografia trova una importanza che è ben maggiore rispetto a quanto conta invece qui in Italia, là dove infatti vi sono molte meno mostre di quante se ne possano trovare in altri Paesi. Per quanto mi riguarda infatti basta pensare che qui, per la tradizione storica che è proprio nostra e propria della nostra storia, è la pittura ad avere una importanza non solo ben maggiore, ma del tutto considerata.

Io vi voglio infatti sottolineare come sarebbe importante qui aumentare la importanza e la rilevanza del tutto specifica delle mostre di foto in quello che è il nostro paese e la nostra realtà, dato che in questa nostra sede è di per certo il centro e il fulcro più importante della nostra passione e della nostra realtà. Io vi dico in fondo che vi conviene procedere a una maggiore rilevanza del mondo della arte della foto e che in questo senso dovrete muovervi pure voi.

Continua a leggere

Articolo in evidenza

Sì, viaggiare!

Quale momento migliore per trovare i migliori oggetti e soggetti per le proprie foto se non durante uno o più viaggi, che si possono fare sia da soli che insieme ad amici, a moglie o ragazza o fidanzato, insieme ai parenti, o con altri appassionati di fotografia. Ci sono così tanti posti nel mondo che meritano di essere fotografati, e che sono ricchi di oggetti di foto e di arte, a dir poco difficili da descrivere a parole e che magari, proprio in una foto, possono trovare una trasmissione almeno un poco migliore delle loro emozioni.

Certo, è ben chiaro che non è comunque facile neppure in questo modo portare a chi vede una foto le stesse emozioni che prova chi quella cosa la vede invece dal vivo. Eppure, prova a pensare a quanto possa essere facile cercare di ottenere begli scorci da scenari che già di per sé sono fortemente artistici. Non è poca cosa infatti trovare un lago, una montagna, un albero, un fiume o chissà quale altro elemento naturale che può meritare una o più foto da portare poi a casa e da far vedere ad amici e a parenti.

Ed è infatti nella conoscenza di nuovi posti e nuovi luoghi che ritroviamo le possibilità di nuovi acquisti, di nuovi scorci e di nuovi scatti, di nuovi luoghi da visitare e non solo, da vedere e ritrarre con le nostre macchine fotografiche e sulla pellicola della nostra macchina. Insomma, quanta arte c’è nel mondo che noi possiamo riprendere e portare a casa e rendere arte ancora di più grazie alle angolazioni e agli effetti e alle emozioni che noi stessi sappiamo metterci?

D’Italia e d’estero

E ciò non vale solo per il nostro Paese, il quale comunque entro i propri stessi e confini può offrire tanto di quel ben di Dio in fatto di arte da poter fare impallidire qualsiasi altra nazione sulla faccia di questa nostra bella terra. Ma in fondo, anche all’estero si possono trovare oggetti e soggetti i quali possono essere di per certo essere definiti come pronti per essere ritratti in uno scatto artistico. Insomma, c’è così tanto da prendere e così tanto da fotografare.

Certo non è per tutti i budget prendere e comprare biglietti o benzina per muoversi di qua e di là e scattare sempre nuove fotografie: ma allora come si può fare? E insomma, questo non posso che rimetterlo alle vostre condizioni.

Come scegliere la tua levigatrice?

Se vi confidate del mio parere e in specie di questa mia indicazione, allora vi consiglio fin da subito di mettervi a rintracciare sugli appositi motori di ricerca dove sia possibile scorgere uno di questi siti di comparazione per trovare tutto quanto e tutto quello che volete dal mercato. Che in fondo poi una levigatrice nuova serve un po’ a chiunque, e io credo che se ci si sposta in tal senso e non solo in sé e per sé ci si trova in un mondo davvero ma davvero idoneo e appropriato, che ci si faccia in tutto e per tutto sicuri di ciò, io dico.

Ho trovato un portale che è a dir poco spettacolare, il quale non solo ti consiglia su quale levigatrice comperare in quanto è la migliore per te, ma addirittura ti dice dove puoi comprarla con sconti e pubblicità ottime. Insomma, non solo tanta ma tanta particolarità, ma anche un bel e vero risparmio! Io credo che più di così ci sia ben poco da chiedere o da sperare, e che ci si debba invece far proprio e subito sotto e cogliere questa opportunità al volo.

Ma allora quali motivi ci dovrebbero essere per muovere una valutazione a un complesso di levigazione in specie rispetto a uno diverso e che sia altro e differente e che magari allora e pure abbia una funzione in sé e per sé diversa? Beh, il fatto è ben semplice io credo, e si basa su quello che è lo strumento logico e deduttivo del paragone tra elementi di qualità e di forma e di contenuto e di potenza e così via che siano via via e tra di loro comparabili, appunto, e ciò rende chiaro il tutto senza alcun minimo problema.

Il modello migliore per le tue esigenze

E ciò io non dico solo e perché tu sia un folle o un pazzo o chissà cosa altro, ma particolarmente e io dico anche e ritengo che sia perché in fondo noi tutti vorremmo vedere la levigatrice perfetta per le nostre necessità di lavoro sia in fai da te che in ambito lavorativo, e che sia o che non sia poi anche e pure di tipo ultimato o totale. E che sia poi anche e pure per fini o scopi propri o appunto e pure in aiuto a chi abbia bisogno di una mano, e sia chiaro.

Quanto è bello immergersi da Trieste in giù con il mio orologio!

Eh già non vi è proprio il benché minimo dubbio che io vi abbia trovato una attività tanto ma tanto bella, che magari non è tanto bella quanto quella di cui si canta nella canzone che avete di per certo riconosciuto ma è per me comunque tanto ma tanto bella e divertente. Ed è ben chiaro che io non lo dico mica giusto per dire qualcosa qui e ora, ma invece perché io fin da ora ritengo proprio che ci sia in possesso mio il più bello alla estetica sia chiaro orologio subacqueo possibile. Sono però io ben certo che vogliate voi qui sapere di che modello sia. Provate a cercarlo voi!

Dovete cercarlo da voi, come poi in fondo mi son trovato a dover fare io. Nei motori di ricerca ho messo la parole e ho cercato e poi cercato e poi ancora e di nuovo ho cercato sui motori di ricerca e mi son trovato questo gran bel modello tutto suo e tutto nuovo e pure con una gran bella promozione che mi sono portato a casa e che mi hanno poi e pure e anche spedito del tutto gratis a casa col postino.

Ma qui e a questo punto io magari vi devo anche e pure spiegare dove io ho trovato questo orologio subacqueo così tanto bello dal punto di vista estetico e di cui vi sto a parlare qui in questo post. E in effetti e dunque io ho usato uno strumento che dico non è poi tanto particolare ma che in fondo mi è stato molto ma davvero tanto utile, ossia i siti di comparazione di prezzi e di prodotti, che mi hanno portato sia a trovare il modello sia a trovare le occasioni, gli sconti e anche e pure le promozioni.

E poi c’è il mare da Trieste in giù!

E con tutto quello che di bello si può fare di qua e di là sotto il mare e non solo sotto le coperte, direi che forse oltre a guardare un orologio tipo di bello guarda fauna e flora, però è di per certo poi e anche la più utile e io immagino forse anche la cosa migliore che per voi si possa fare. Insomma, io credo che per immersioni professionali non si può mica andare sotto acqua senza un buon e preciso orologio fatto apposta.

La mia nuova scopa a vapore

Giusto ieri ho acquistato una mia nuova scopa a vapore per poter pulire in casa mia e pure per poter ottenere qualche buon e migliore e pure e anche più comodo risultato in fatto di pulizia generale di casa. E voi cosa ne pensate di questi metodi di pulizia che ora e fin da ora usano la potenza e la garanzia di niente germi che offre il vapore caldo? Non pensate forse che sia una ottima idea per chi di noi si trova a dover pulire tutta la propria casa da sé?

Ma invece mi vorreste dire pure e voi qui nei commenti magari quali tipi di pulizie utilizzate per le vostre case e anche se in nel caso in cui doveste lamentare un poco di sporcizia nella vostra casa. Ma allora come mai voi non preferite ricorrere alle soluzioni a vapore invece di quelle solite e più tradizionali a cui ricorrete ogni giorno e di volta in volta e oramai e sempre con la solita lena un po’ annoiata e quasi e pure noiosa e che manca di brio ogni qual volta vi trovate a pulire?

Sia ben chiaro che io conosco bene e capisco bene tutte le vostre fatiche e le vostre noie e che pure e anche capisco bene quanto vi siate stancate di andare e andare e poi fare e rifare. E ripassare anche e pure ogni qual volta ci sia una cosa o un pezzo o un brutto angolo che non vi venga bene e che dunque vi trovate sempre e comunque a dover ripassare ancora e ancora. Non è questa e pure e anche una noia di quelle grandi ed enormi? Certo, e io come pure voi lo so e lo sappiamo bene! Anzi, benissimo!

Più comodo e più semplice

Eppure e inoltre con una scopa a vapore migliore diventa tutto più facile e vi trovate anche poi a essere ben più tranquilli a dover poi e anche a ripassare con metodi comunque e pur sempre e pure essi stessi tradizionali, dal che io dico che tanto è inutile perché così si spreca ancora e ancora più tempo.

Ma allora non è forse e già meglio prendere fin da subito una bella scopa a vapore e trovarsi di punto in bianco a essere ben più calmi e tranquilli in ogni dove e in ogni compito? Certo che sì, se vi fidate di me!

Un orologio da parete per rendere più bella la cucina

Vi parrà forse e proprio stupido venire a parlare di orologi da parete quando in realtà questo singolo tema è legato in modo sempre e più stretto a tutto ciò che è il gusto personale in fatto di arredamento, anche se in realtà ancora si legge in giro che tutti dovremmo metterci a copiare l’uno con l’altro questo o quello arredamento standard, che però ben poco ha a che fare con il nostro tema. Comunque, io sono una che anche all’ultimo momento trova il tempo di prepararsi, e allora vorrei anche e ora parlare di orologi da parete per colorare la vostra stessa cucina.

Voi credo che siate in consenso con me, e credo poi in specie i ragazzi, sul fatto che quando si arreda una casa non si può proprio fare a meno di prendere un buon orologio. E anzi, sia necessario come e anche attaccare in modo e maniera più forte tutto quanto si possa coinvolgere nel tema e nell’ambiente del tempo in stretta relazione con l’arredamento.

Comunque sia, io mi sono un po’ persa nei recessi della rete a cercare e cercare e poi e ancora cercare qualche offerta o qualche bello sconto per acquistare sotto costo un orologio da parete migliore in grado di distinguersi, e mi sono trovato in grande difficoltà: mi sembra proprio di non sapere dove diavolo io debba mettere le mani in questo posto, o ancora come cavolo sia possibile trovare e rilevare una ottima soluzione di compromesso tra prezzo e qualità.

La qualità e la estetica li rendono unici

E allora e dunque come sia mai possibile io mi chiedo ottenere una buona soluzione per arredare la vostra stessa cucina senza una eccessiva spesa o dispendio di denaro, che io vorrei e preferire e molto evitare, dato che e in specie si trovano i maggiori problemi quando si parla di combattere questo o quel problema o questa o quella questione di dentro o di fuori anche e con riguardo ai problemi di precisione o di estetica delle lancette, i quali possono rendere meno piacevole la vita di un povero ragazzo che patisce la scarsa precisione delle fotografie.

Se volete allora riuscire in qualche modo a darmi una mano dovreste allora aiutarmi e offrirmi una buona soluzione anche in seno e in senso di un ruolo da paciere che sappia anche e pure coinvolgere chiunque, sia in casa che fuori dalla propria casa.

Ed eccoci alla dieta tisanoreica!

Già, alla fine ho deciso di cominciare anche io con questa nuova tipologia di dieta che sembra che oggi impazzi da tutte le parti, con tante apparizioni in televisione che mi stupisco solo che non vi sia ancora stato anche il Papa a parlarne. E mi chiedo se tutte queste apparizioni corrispondano a un reale valore in sé di questa dieta o se invece e oppure dipenda da altro, e in specie da un valore nuovo e intrinseco che è la pubblicità. Insomma, vale o non vale questa dieta tisanoreica?

A me pare quanto mai difficile definirlo, ma forse se mi muovo verso la prova e il test di questa dieta potremo arrivare insieme a definire questo o quel risultato e allora a vedere se si possa raggiungere o meno questo o quel risultato definitivo. Allora cosa pensiamo di questo, e cosa diciamo da questo punto di vista, e in particolare cosa dovremmo fare? Semplice, dopo averla provata, vi dirò tutto quanto io avrò ricevuto e goduto, se del caso, da questa dieta tisanoreica.

Dobbiamo vedere di provare a seguire magari anche e pure passo a passo questo proprio test e i risultati che esso dovesse se del caso provocare, oppure anche e al contrario mancare. Io penso che se lo seguite con me magari potreste pure voi giungere a una valutazione che sia positiva o negativa di questa dieta per decidere se intraprenderla o meno, anche se è ben chiaro che i risultati non possono che variare di persona in persona, lo sapete bene e forse anche meglio di me.

Quale dieta per voi?

Voi magari vi state chiedendo se la dieta tisanoreica possa essere adatta anche a voi. Io sinceramente non saprei cosa consigliarvi, dato che tutto sono fuorché un dietologo. Dunque vi consiglio piuttosto di cercare e informarvi innanzitutto su quelle che sono le vostre fonti di informazioni mediche, ma soprattutto di rivolgervi al vostro medico e a un dietologo laureato, il quale solo ha tutte le competenze necessarie per darvi un consiglio vero e proprio su questo tema, che non vai dunque mai sottovalutato.

Se poi infatti si rischia di prendere brutte diete o brutte abitudini bisogna stare molto attenti, perché non vi è dubbio che con la salute non si scherza, e che piuttosto che rischiare è sempre meglio rivolgersi a un esperto che sa di sicuro di cosa sta parlando.

La mia nuova bici pieghevole!

E alla fine la ho comprata per davvero: anche io sono un fiero possessore di una bella e comoda bici pieghevole di ultima generazione, ultra leggera e comoda da portare in giro, ma è anche e pure molto accessoriata, con tutte le varie selezioni di cambio che io ritengo utili e necessarie. Tanti cambi, sellino comodo e anche un simpatico campanellino. Fa più casino che altro a dire tutto il vero, ma a me piace e tanto mi basta in fondo.

Sia pure dunque e che io debba qui parlarvi del mio nuovo acquisto giusto per farmi un po’ il vanto di quanto bella sia, ma anche e pure per dirvi che a oggi sulla rete si possono trovare ottimi sconti e promozioni per chi vuole comprare una bella e nuova bici pieghevole. Io consiglio a tutti voi di provare anche e già e pure solo a fare una ricerca in rete per vedere se trovate quello che cercate e che dunque vi possa interessare qui e ora, pure in ragione del vostro budget specifico è chiaro.

Ma vi posso di per certo assicurare che questo è un gran bel periodo per approfittare di buoni e tanti sconti online e in giro per la rete, anche e in specie sulle bici pieghevoli, che ne abbondano su siti di aste online ma anche e pure e non solo su siti di market online e per un po’ di buono e modico shopping sulla rete. Questo tutto comodi comodi dalla sedia o dalla vostra poltrona di fronte al vostro pc o computer portatile o tablet o smartphone che sia. In ogni caso, gli sconti li trovate lo stesso.

Tanto comoda quanto economica

Eh sì, dico proprio così e perché lo penso non mica perché mi passa per la testa di riempire un post con qualche parola a caso giusto per far numero! E anzi se doveste avere qualche dubbio su quale bici pieghevole scegliere non esitate a scrivermi, che sia qui nei commenti o invece e anche dalla pagina dei contatti, dato che per un buon e mio consiglio non chiedo certo e mica una parcella eh, sia ben chiaro. Anche perché non sono un esperto.

Ma al contempo e pure è ben probabile che io sappia indicarvi dove ho trovato questi sconti interessanti e così indirizzarvi fin da subito sui siti migliori o sui comparatori di prezzo più utili sulla rete.

Dove trovo termoconvettori scontati?!

Ecco una domanda di quelle che si sentono molto e molto spesso su internet, ossia la domanda su dove si possano trovare degli sconti e delle belle promozioni. Da questo punto di vista io penso che la si debba ricercare non solo e non soltanto sui siti più comuni di aste e shopping, ma invece e anche e pure da una prospettiva che valuta e assicura anche un possibile minore dispendio di denaro e di risorse e di quanto altro possa essere utile per chiunque debba allora procedere a un acquisto di questo tipo.

Ma secondo voi e invece si può arrivare a concepire una costruzione di shopping che possa offrire tutto quanto a noi possa interessare e possa anche offrire quello che voi volete e che voi possiate offrire. Ma insomma non pensate che una buona e semplice ricerca da voi che forse e pure avete conoscenze superiori alle mie di darmi una mano per cercare e trovare un termoconvettore nuovo e dunque e ancora acquistarlo per scaldarmi ogni volta che il freddo mi dovesse colpire?

Non pensiate che io mi voglia comportare in modo avventato e dunque e pure e in altre parole andare a comprare il primo obiettivo e il primo termoconvettore che mi sono trovata davanti, ma anzi la mia speranza è ben diversa. Vorrei crearmi una gamma più o meno vasta di opportunità dentro le quali poi scegliere quella più adatta a me. E non mica facile giungere a trovare questa situazione ottimale in una ricerca come la nostra che è così così anche e punto in termini economici.

Il risparmio e la qualità

Tanto risparmio e tanta qualità sono forse una utopia per me e per noi e per tutti noi che ci troviamo a dover valutare e considerare un acquisto importante ma per i quali si vengono a nascondere le occasioni maggiori e migliori e di più grande e rilevante valore. Ma pensate forse voi che ci si possa ritrovare con tante e ottime occasioni per le mani qua e là sulla rete? Beh, in realtà sì! E io invito anche voi a cercare su internet prima ancora di comprare.

Infatti vi sono molte possibilità e davvero ma davvero molte di trovare ottimi prodotti a prezzi modesti, per portare a casa un buon risparmio e tanta tanta qualità insieme. Io ritengo inoltre che se cercassimo insieme saremmo al sicuro.

Reporter d’assalto e inviati

Ci sono molti fotografi che esercitano la loro passione al servizio dei servizi di informazione, dai giornali, alle riviste e ai telegiornali. E qui io non sto di per certo parlando di fotografi di gossip per riviste patinate di ben poco valore, per i quali non ho in fondo una grande considerazione, quanto piuttosto di chi investe le proprie capacità, la propria passione e il proprio talento per la corretta informazione e per la ripresa delle immagini più vere in ambienti lontani e disagiati della Terra.

Da questo punto di vista insomma è di per certo un esempio emblematico la figura del fotografo inviato al fronte, il quale inoltre è una delle figura professionali che in questo ambito più affascina le persone, e anche i più giovani per quanto ne so io e per quanto io stesso ho vissuto. Certo è che una simile professione non è per nulla semplice, e anzi porta a porre a rischio la propria stessa vita, e non è come voi ben potete intuire una cosa da poco, anzi!

Dunque non è una scelta facile quella di intraprendere questo lavoro votato alla verità e alla informazione, e insieme al reportage e alla informazione su ambienti disagiati, a rischio, in guerra, o in chissà quali altre situazioni di per certo ad alto tasso di rischio. Eppure, vi è chi continua e si ostina in tale professione, e molti di loro meritano il nostro più pieno e più sincero rispetto, come spero voi stessi già ben sappiate e facciate.

E voi cosa ne pensate?

Qui mi piacerebbe sentire anche quale sia sul punto e in questa sede qui proprio la vostra opinione sul punto: insomma, avete mai pensato di intraprendere questa carriera? Vi siete mai chiesti come potrebbe essere, o conoscete qualcuno che svolga questo lavoro? Mi piacerebbe che su questo punto specifico si potesse cominciare a parlare e discutere, e magari anche a partire dalla figura di Steve McCurry, perché no? In fondo, se siete capitati su questo blog è anche per lui, o sbaglio?

Io comunque ritengo opportuno che voi approfondiate la vostra informazione sul tema, anche se non doveste essere interessati in un simile lavoro, di per certo non adatto a chi non abbia tutte le piene intenzioni di dirigersi in tal senso. Se avete qualcosa da dire sul punto, allora, scrivetemi qui nei commenti oppure dalla pagina “Contatti”, e vediamo cosa ne viene fuori!

Io e la fotografia

Come già oramai saprete se avete già letto la pagina “Chi Sono”, la mia passione per il mondo della fotografia è nato e ha mosso i suoi primi passi grazie alla famosa opera di Steve McCurry che è stata copertina di un National Geographic degli anni Ottanta. E chi in fondo non è mai rimasto colpito da quello scatto così semplice eppure così denso di significato? Siate onesti, sono sicuro che molti di voi si siano appassionati alla fotografia dopo aver visto quel celebre scatto.

E allora è fin da quel momento che io stesso ho preso in mano una macchina fotografica e ho cominciato a scattare di qua e di là, ai soggetti più improbabili e forse anche meno logici e meno fotogenici possibili. Cercavo di renderli belli sullo scatto, di renderli belli nella mia foto. E poi ho cominciato a fotografare le persone: i miei genitori e i miei amici e i miei fratelli e le mie sorelle e il mio cane e il mio gatto, e poi pure quelli degli altri. Ogni cosa merita una foto!

O quasi, insomma, ma messa così in generale ha una sua forza espressiva tutta propria e tutta interna a se stessa. Io credo che una approfondita analisi di quanto sia contenuto in questo mondo e in questo pianeta della fotografia abbia tutto un suo significato proprio in materia e ai fini di una fotografia che sia capace di includere e trasferire emozioni e sensazioni tutte loro. Come si può non appassionarsi alla fotografia, me lo sapete e magari pure e anche potete spiegare?

Un rapporto difficile ma pieno

E così ho dedicato tante e tante ore della mia adolescenza e della mia vita al mondo della fotografia, perché io ritengo che questo possa determinare o aiutare la propria arte e il proprio senso artistico, dato che procedere secondo queste linee direttive permette di accogliere e meglio concepire poi ogni singola e possibile soluzione autonoma. Pensala in questo modo e risolverai ogni tuo dubbio.

Da questo punto di vista, poi, io ritengo di persona che il gruppo possa raggiungere grandissimi risultati e ottimali risultati dalla prospettiva di una funzionale riuscita di quanto concerne poi l’esito ultimo e finale di una funzionale vita fotografica. Io penso infatti che parlare e discutere insieme su questo portale possa aiutare a giungere a un definitivo e migliore risultato alle proprie e alle altrui fotografie.